#Essedue / Brand Heritage

Senza titolo-1

 

ESSEDUE nasce dall’idea di Stefano Scauzillo produttore di occhiali, dalla sua passione per il design, per l’artigianato di qualità e per la bellezza riguardo alla moda, al gusto e all’abbigliamento.

L’ispirazione della collezione è quella di rileggere la storia degli occhiali italiani, ossia, l’unione dell’eccellente lavorazione artigianale con l’abbinamento di colori, le forme regolari e la ricercatezza del design, con la garanzia di indossare un occhiale perfetto e comodo.

Un ESSEDUE è curato nei minimi particolari, grazie alla sapienza dell’accuratezza così come vuole la lavorazione artigianale di alta qualità. La progettazione, la scelta dei colori e la cura dei dettagli sono passaggi essenziali nella costruzione di unE SSEDUE.

Per queste ragioni, un ESSEDUE è accompagnato dalla certificazione di garanzia, per cui viene prodotto in Italia con materiale italiano dalla Essequadro Srl. La certificazione è rilasciata dall’Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani, con numero di protocollo: IT01. It/968.034.V (consultabile su www.itpi.it). Essequadro è membro effettivo dell’Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici (www.anfao.it).

 

30

 

La materia prima di un Essedue è l’acetato di cellulosa prodotto dalla società Mazzucchelli 1949. L’acetato è un prodotto di origine vegetale sintetizzato dal cotone e dalla polpa di legno, che ben sfruttando l’estrema duttilità riesce a creare effetti estetici molto raffinati e cromatismi unici.

 

Alcune stenografiche domande a Stefano, mente e designer di Essedue.

Dove nasce tutta questa passione?
La passione per l’occhiale anima la mia famiglia da due generazioni. Nasce dal lavoro di mio nonno, ottico. Poi, mio padre, uomo profondamente appassionato al mondo dell’ottica, ne raccoglie il testimone. Alla sua costante ricerca e al suo spirito visionario si deve la capacità, coltivata nel tempo, di anticipare tendenze proprie del settore.
Una passione quindi che mi è stata tramandata ma che ho riconosciuto essere, da sempre, anche mia.
Gli anni universitari mi hanno visto impegnato contemporaneamente nello studio e nell’assidua frequentazione delle fabbriche di occhiali del Cadore, spinto dal desiderio di apprendere l’arte legata alla produzione. Dopo la laurea in Amministrazione e marketing d’impresa, conseguita presso la LUISS “Guido Carli” di Roma, ho convogliato tutte le mie energie per concretizzare quello che da sempre desideravo fare: disegnare e produrre occhiali.

 

Da bambino che volevi essere?
Beh, quello che sono oggi, è ciò che volevo essere da bambino: volevo disegnare e costruire occhiali tutti miei. Certo, sono stato fortunato, ma anche lungimirante – me lo riconosco.
Ho avuto la fortuna di crescere in un ambiente familiare che ha fatto si che io mi innamorassi degli occhiali e del design. Ma sono stato anche lungimirante e audace nel coltivare questo amore, con impegno, fatica e dedizione.

 

Qual è un’ispirazione quotidiana?
La creatività è la capacità di vedere o di prevedere i desideri, i sogni e le passioni delle donne e degli uomini e, dunque, di rispondervi. Cerco di ispirarmi a quelle che sono le passioni e i desideri di chi indossa o indosserebbe i miei occhiali, Essedue. Mi chiedo: “Cosa desidera una donna o un uomo con occhiali Essedue?”.
Mi ispirano profondamente i viaggi, la musica, le sfilate, l’ascolto di chi indossa i miei occhiali e, infine, traggo ispirazione dai social e dalle pubblicazione spontanee: i social sono una grossa fonte di ispirazione, una fabbrica del futuro e delle tendenze.